L'allattamento e i tatuaggi stanno godendo di grande popolarità.
Le donne si domandano se sia sicuro allattare i propri bambini avendo già un tatuaggio.
Diverse donne potrebbero desiderare di farsi o di farsi rimuovere un tatuaggio e di continuare ad allattare senza interruzioni.

È sicuro farsi un tatuaggio durante l'allattamento?

I tatuaggi sono creati iniettando inchiostro nel derma (secondo e terzo strato di pelle): i tatuatori utilizzano un apparecchio elettrico dotato di solidi aghi coperti di inchiostro. Gli aghi penetrano la pelle centinaia di volte al minuto fino ad una profondità di pochi millimetri, tuttavia le molecole di inchiostro sono troppo grandi per passare nel latte materno.

Le informazioni generali sui tatuaggi valgono anche per le donne in allattamento.
Le infezioni, locali e sistemiche, sono i rischi più diffusi del farsi un tatuaggio. Le infezioni locali si possono verificare quando non viene seguito il protocollo post-esecuzione raccomandato. Questo trattamento include mantenere il tatuaggio pulito lavandolo con acqua e sapone neutro, non togliere le croste e riparare il tatuaggio dal sole. Può essere prescritto un antidolorifico, se necessario. Le infezioni sistemiche si verificano invece quando il tatuatore non rispetta le precauzioni universali contro il rischio biologico e possono includere malattie come l'epatite, il tetano e l’HIV.

È molto importante scegliere con attenzione sia il tatuatore sia il negozio, verificare che rispetti le leggi e le normative locali. I tatuatori professionisti seguiranno precauzioni universali, come la sterilizzazione della macchina per i tatuaggi con un autoclave, l’uso di inchiostri, bicchierini, guanti e aghi monouso, l’uso di attrezzature imbustate e sterili per evitare la contaminazione incrociata, e un lavaggio accurato delle mani con sapone disinfettante. La maggior parte dei tatuatori potrebbe non voler tatuare una donna incinta o che stia allattando. Si suggerisce talvolta alle donne di aspettare almeno fino al primo compleanno del bambino per dare al proprio corpo la possibilità di riprendersi completamente dal parto prima di farsi un tatuaggio.

È sicuro farsi rimuovere un tatuaggio mentre si allatta?

La rimozione dei tatuaggi viene effettuata tramite apparecchiature laser. L'energia del laser causa la frammentazione del pigmento in particelle più piccole che vengono raccolte dal sistema immunitario del corpo ed eliminate. Il processo di rimozione non prevede la fuoriuscita di sangue, è a basso rischio ed ha effetti collaterali minimi. Per la rimozione di un tatuaggio occorre seguire gli stessi accorgimenti post-esecuzione come per una sua realizzazione.

Non ci sono prove che suggeriscano che i tatuaggi pregiudichino il rapporto di allattamento o che abbiano alcun effetto sul latte materno. Se hai scelto di decorare il tuo corpo con un tatuaggio e vuoi nutrire il tuo bambino allattandolo puoi stare tranquilla in questa tua decisione.

Puoi approfondire questo argomento contattando una Consulente de La Leche League e consultando le pubblicazioni de La Leche League, reperibili presso le Consulenti o scrivendo a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.