Una volta riparato il palato

Il mio bambino, nato con la palatoschisi, sta per compiere  sei mesi. Fra poco starà sottoposto all’intervento per la chiusura del palato. Fino ad ora è stato allattato con il mio latte, tramite biberon.  C’è speranza che impari a poppare al seno?

Si. Questo dipenderà in parte da quanta pratica ha il bambino nel poppare. Sarà avvantaggiato dal fatto che hai già una produzione piena di latte. Alcuni bambini sono riusciti ad imparare a poppare dal seno, per la prima volta, anche dopo i sei mesi di vita. Sarebbe opportuno contattare una Consulente, già prima dell’intervento, per esaminare le possibili strategie.

Alcuni bambini possono essere molto arrabbiati dopo l’intervento al palato, e a volte possono effettuare un vero e proprio “sciopero del poppante” rifiutando totalmente il seno. Altri bambini rifiutano il tipo di biberon usato prima dell’intervento.

Lo sciopero del poppante richiede un raddoppio di coccole e attenzione, molto contatto pelle a pelle, tanta pazienza, e volontà del bambino di ritornare al seno.

In ogni caso, il bambino deve imparare una nuova modalità di poppare al seno, e questo potrebbe richiedere un po’ di tempo. 

E se non dovesse imparare a poppare al seno? 

Non tutti i bambini, operati al palato vorranno o riusciranno a poppare al seno. La mamma può comunque continuare a tirarsi il latte per tutto il tempo che lei e il bambino lo desiderano. Man mano che il bambino aumenta i suoi pasti di cibo solido, lo mamma potrà diminuire la quantità di latte che spreme, e il tempo impiegato con il tiralatte diventerà sempre meno.

I benefici del latte materno non diminuiscono con il tempo. Il latte materno continua a fornire i suoi benefici per tutto l’arco dell’allattamento – sia che la mamma copra tutto il fabbisogno del bambino, sia che dia un integrazione, anche solo occasionale, del suo latte.

 

Possono essere utili anche queste letture: 

Allattamento e labio/palatoschisi. Quali sono le difficoltà? (Parte prima – Il sostegno)

Allattamento e labio/palatoschisi. Quali sono le difficoltà? Gli ausilii

 

Puoi approfondire questo argomento contattando una Consulente de La Leche League e consultando le pubblicazioni de La Leche League, reperibili presso le Consulenti o scrivendo a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.