Un modello spesso proposto in fase di svezzamento è quello di sostituire man mano le poppate con dei pasti solidi. Questo schema si basa sul modello, già di per sé innaturale, dell’alimentazione a orari e con il biberon. Il bambino allattato a richiesta spesso non ha un orario fisso per le poppate e nemmeno un intervallo fisso o un numero predefinito di poppate. Il modello fisiologico di introduzione di cibo diverso dal latte si basa invece su un affiancamento dei pasti solidi alle poppate, e non su una sostituzione. Questo significa che puoi continuare ad offrire il seno a richiesta a tuo figlio in qualsiasi momento, proprio come prima, e proporgli i cibi solidi invece nei momenti che hai deciso tu - idealmente, nei momenti in cui mangia il resto della famiglia.

Tratto da: I primi cibi solidi: le domande delle mamme
di Antonella Sagone
pubblicato su Da mamma a mamma n. 99

Puoi approfondire questo argomento contattando una Consulente de La Leche League e consultando le pubblicazioni de La Leche League.