LATTE DI MAMMA,
OGNI GOCCIA CONTA!

L’allattamento è il nutrimento fisiologico per ogni bambino sano, nato a termine e di peso adeguato. Quando il bambino è malato, prematuro o di basso peso, il latte materno può veramente fare la differenza.

Gabriele fra il calore di mamma Alessandra e papà Francesco 

IL 17 novembre si celebra in tutto il mondo la Giornata internazionale del neonato prematuro. La Leche League ha realizzato, in collaborazione con alcuni reparti ospedalieri, un dépliant di informazioni per la mamma del bambino prematuro che – assediata da mille fondate preoccupazioni sulla salute del suo bambino – può non avere ben chiara l’importanza del suo latte.

TIRARSI IL LATTE - INFORMAZIONI E SOSTEGNO

PER LE MAMME CHE DESIDERANO ALLATTARE

Tutte le mamme che allattano hanno bisogno di sostegno, ed è comprovato da numerosi studi scientifici che quando è adeguatamente sostenuto , l’allattamento è più diffuso e di maggior durata; ma le mamme di un bambino ospedalizzato hanno ancor più bisogno di sostegno, così come il loro bambino necessita di un latte materno che li protegga il più possibile, con anticorpi creati appositamente per la loro situazione, dagli agenti patogeni esterni. La mamma è in grado di creare queste difese attraverso il latte, semplicemente rimanendo al fianco del neonato e frequentandone gli stessi ambienti.

Ecco perché La Leche League ha preparato anche una locandina da esporre nei reparti di terapia intensiva. Depliant e locandina saranno a disposizione dal sito www.lllitalia.org per le mamme che ne facciano richiesta a La Leche League.

Allattare è il primo gesto di salute, l’esperienza de La Leche League negli anni a stretto contatto con le mamme e le loro famiglie lo conferma. La Leche League esiste da 60 anni nel mondo e da 35 anni in Italia, ed ha creato e diffuso una rete sociale, presente nelle singole realtà in modo concreto e visibile, vicina alle donne, affinché il sostegno sia davvero “da mamma a mamma”.

Per informazioni su La Leche League - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 340 9126893 Per scaricare il comunicato stampa in pdf clicca qui